Auguri a tutti i volontari

Auguri a tutti i volontari

Cari Volontari,

solo pochi giorni pensavo che un anno fa ci avvicinavamo alle feste natalizie con l’inaugurazione della nuova ambulanza e non nascondo che rivedere le immagini di quei giorni mi ha fatto uno strano effetto. Vedere quella che definirei la gioia della vita vissuta in comunità al servizio degli altri. Immagini in cui la gioia passava attraverso un abbraccio, un bacio, una stretta di mano. Perché noi Volontari siamo così…ci piace condividere i momenti, belli o brutti, facili o meno facili. Fa strano vederci oggi, ad un anno di distanza così distanti, o per meglio dire distanziati, ma lo dobbiamo fare per sperare un giorno, il prima possibile, di porre la parola fine a questa maledetta storia. Durante questo difficile 2020 sono stati molti i momenti di sconforto ma credo che dovremmo fare tesoro di quello che bene o male abbiamo vissuto. Innanzitutto la più grande soddisfazione è quella di essere riusciti a preservare la salute dei nostri Volontari e dei loro cari. Questo grazie soprattutto alle indicazioni impartite sin da subito e all’essere riusciti a non fare mai mancare i dispositivi di protezione individuale, nemmeno nei primi momenti della pandemia quando erano difficilissimi da reperire. Credo però, che più che il sottoscritto o il Consiglio Direttivo, dovrebbe essere la cittadinanza a ringraziare tutti i Volontari che non si sono mai fermati. I nomi ho scelto di non farli per correttezza e per rispetto della privacy, ma so che mentre leggeranno queste righe sapranno benissimo che sto parlando con loro…con quelli che hanno coperto per un mese o più i turni diurni o notturni di 118 senza mai fermarsi, con chi ha insistito e scelto di continuare a svolgere i servizi ordinari anche se era tra le persone considerate a rischio, con i Volontari in servizio civile che anche quando potevano fermarsi hanno scelto di continuare e sono stati fondamentali, con lo “staff” di segreteria e con la direzione dei servizi che ha continuato a supportare lo svolgimento dei servizi, ed infine comunque anche con chi ha dovuto invece fermarsi per motivi personali perché so che in molti casi il suo cuore era anch’esso in ambulanza. Un grazie, e questo lo dico a nome dei Volontari e di tutto il Consiglio Direttivo a privati e associazioni che in qualche modo ci hanno aiutato e sostenuto nell’acquisto dei DPI. Concludo augurandovi, per quanto possibile, un sereno Natale e anche se sicuramente, almeno in parte, anche il 2021 sarà ancora in salita voglio guardare oltre….a quando torneremo a farci gli auguri come una volta.

Il Presidente

Luca Balestrero